Società degli esploratori

“Cosa nascondete? Cosa sapete? Cosa vi dice quel libro che a noi non rivela?”
“Mi dice che voi idioti vestiti di rosso dovreste provare a leggerli i libri invece di bruciarli!”

- Dr. Jones all'Inquisitore Vogel

Fondata nel 1598 da Cameron MacCormick la società è stata in prima linea nella ricerca archeologica per 70 anni. Hanno scoperto siti di città antiche, catalogato almeno cinquemila artefatti e sostengono le più grandi biblioteche e archivi di mappe del continente. I membri mostrano apertamente l'appartenenza alla società con delle spille d'argento o degli anelli che mostrano il simbolo della bussola con orgoglio.

La società ha catturato l'immaginazione del pubblico e la sua fama rivaleggia con quella dei Cavalieri della Croce e della Rosa; molti romanzi e rappresentazioni teatrali sono stati scritti con i membri della società come protagonisti.

Nonostante la buona fama tra il popolo comune, la Chiesa e in particolare l'Inquisizione, è una forte detrattrice della società. Sostiene che le rovine Syrneth corrompano l'anima e, mentre i Cardinali indipendenti supportano la Società in virtù della loro ricerca nel campo della scienza e conoscenza, l'Inquisizione ha spesso mandato i suoi Templari a catturare ed uccidere gli Esploratori più eminenti e famosi.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License