Torri di magia

“L'amore e la magia hanno molto in comune. Entrambi arricchiscono l'anima e deliziano il cuore. Ed entrambi richiedono pratica.”
- Nora Roberts
Lo studio della magia nel continente di Tarah è severamente regolamentato da un'organizzazione dipendente dalla chiesa nota come “Le Torri della Magia”. L'organizzazione trae origine dalle antiche scuole senatoriali dell'impero Numano, che si occupavano di addestrare i giovani rampolli nell'uso della magia. Oggi svolgono lo stesso compito, ma sotto l'egida della chiesa.

A chiunque mostri segni di portare dentro di se il sangue dei maghi viene posta una scelta: o si recano alle torri di magia per imparare a controllare il loro dono, oppure vengono prelevati dai templari e sottoposti al giudizio dell'inquisizione. Pochi scelgono la seconda opzione, specialmente perché comunque studiare magia è un'opportunità che pochi si lasciano sfuggire.

Ogni Torre si dedica allo studio di una singola disciplina magica, nello specifico quella legata alla nazione in cui è situata; anche se è possibile che alcuni studenti già pratici con altre discipline magiche vengano accolti e gli sia permesso studiare magie non presenti nella sua terra natale.

Le Torri sono guidate da un Arcidiacono, una figura a metà strada tra uno stregone e un sacerdote che si occupa del benessere spirituale e fisico dei suoi sottoposti. Esistono poi tutta una serie di cariche intermedie tra guardiani, insegnanti e assistenti che sarebbe lungo elencare. Alla fine della scala gerarchica ci sono gli studenti.

Nonostante i maghi nelle torri siano sottoposti a rigidi regolamenti e rischino costantemente di essere corrotti dalla magia che usano, la vita nelle Torri è comunque tranquilla e sicura. I Templari si assicurano che nessuno turbi la tranquillità dei maghi o che elementi pericolosi fuggano all'esterno…

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License